3.1.p INFORMAZIONI PER OMESSO PAGAMENTO

Stralcio del Regolamento Tari:
 
Articolo 36 - Riscossione
 
1. Il Comune riscuote la tassa sui rifiuti dovuta in base alle dichiarazioni inviando ai contribuenti, anche per posta semplice, inviti di pagamento che specificano per ogni utenza le somme dovute per tassa comunale e tributo provinciale e suddividendo l’ammontare complessivo nelle rate stabilite ai sensi del precedente articolo 29.
2. Al contribuente che non versi alle prescritte scadenze le somme indicate nell’invito di pagamento è notificato, anche a mezzo raccomandata A.R., ed a pena di decadenza entro il 31 dicembre del quinto anno successivo all’anno per il quale la tassa è dovuta, un avviso di accertamento per omesso o insufficiente pagamento.
Ai sensi del comma 792, dell’art. 1, della legge n. 160/2019, l’avviso indica:
- le somme interamente dovute entro il termine di presentazione del ricorso, con l’addebito delle spese di notifica;
- l’avvertenza che, in caso di inadempimento, trova applicazione la sanzione per omesso pagamento di cui all’articolo 13 del d. lgs. n. 471/1997;
- l’intimazione ad adempiere l’obbligo sotto pena degli atti esecutivi ai sensi del titolo II del d.P.R. n. 602/1973, con successivo aggravio delle spese di riscossione coattiva.
3. L’avviso di accertamento può essere preceduto da apposito atto di sollecito di pagamento con data certa, il cui inadempimento comporta l’irrogazione della medesima sanzione prevista per l’omesso versamento direttamente nell’avviso di accertamento di cui al comma 2.


Il nuovo accertamento esecutivo è disciplianto dalla legge 160/2019 all'articolo 1 commi 784 - 815.
All'accertamento esecutivo sarà allegato un Mod. F24 per il pagamento, entro 60 giorni, della somma richiesta.

 
Nel rispetto della legge 27 luglio 2000 n. 212 (Statuto del contribuente) si informa che per qualsiasi informazione è possibile contattare l'Ufficio Tari o l'Ufficio Tributi, al quale sarà possibile inviare documentazioni a riscontro di eventuali contestazioni che, pur non interrompendo i termini e gli adempimenti per il ricorso in Commissione Tributaria, permetteranno, se accettate, il riesame in autotutela della posizione, con eventuale successivo annullamento o rettifica.

S
anzioni (art. 35 Regolamento Tari)

- In caso di omesso o insufficiente versamento della tassa risultante dalla dichiarazione si applica la sanzione del 30% di ogni importo non versato.

- In caso di omessa presentazione della dichiarazione si applica la sanzione amministrativa del 100% del tributo dovuto, con un minimo di 50 euro.

- In caso di infedele dichiarazione si applica la sanzione amministrativa dal 50% del tributo versato, con un minimo di 50 euro.

 
torna all'inizio del contenuto